04 marzo 2019

Emorragia del personale medico. Anaao: Previsto un crollo della qualità del SSN

Oltre 20mila medici matureranno i requisiti per la pensione nei prossimi tre anni. Il sindacato Anaao Assomed torna a lanciare l'allarme sulla fuoriuscita dei camici bianchi dal Sistema Sanitario Nazionale. "La curva dei pensionamenti raggiungerà il suo culmine tra il 2018 e il 2022 con uscite valutabili intorno a 6.000/7.000 ogni anno. Siamo di fronte, infatti, a una popolazione professionale particolarmente invecchiata per il blocco del turnover", afferma il Sindacato, che punta il dito anche contro la "quota 100" introdotta dal Governo.

La colpa, sostiene Carlo Palermo, Segretario nazionale Anaao, è anche "dell'errata programmazione degli specialisti perpetrata negli anni passati". Nei prossimi anni, prosegue Palermo, "crollerà la qualità generale del sistema perché la velocità dei processi presenti e, soprattutto, futuri non concederà il tempo necessario per il trasferimento di competenze dai medici più anziani a quelli con meno esperienza sulle spalle. Si tratta, infatti, di esperienze, di conoscenze pratiche e di sofisticate capacità tecniche che richiedono tempo e un periodo di osmosi tra diverse generazioni professionali per essere trasferite correttamente".

I giovani medici, mette in guardia l'Anaao, non saranno sufficienti a fermare l'emorragia di personale. Al Governo si richiede quindi con urgenza una campagna di assunzioni e concorsi nella Sanità.

condividi su:



SEGUICI SU:



REGISTRATI SU:



Articoli Correlati