22 febbraio 2019

Approvato nuovo piano liste d'attesa. Anaao: Medici capro espiatorio

"Liste d'attesa: da oggi si cambia". Così il Ministro della Salute Giulia Grillo annunciando l'approvazione definitiva del nuovo piano sulle liste d'attesa. "Finalmente avremo regole più efficienti, più trasparenti, più facili e con responsabilità certe", garantisce Grillo.

Il nuovo piano presenta due aspetti innovativi fondamentali, per garantire maggiori certezza ai cittadini. Innanzitutto, "I Direttori Generali delle ASL dovranno rispettare i tempi massimi previsti per legge per la riduzione delle liste d'attesa, altrimenti saranno rimossi dal loro incarico".

"Se i tempi previsti per legge non saranno rispettati dalle aziende sanitarie - prosegue Grillo -, i cittadini potranno recarsi in una struttura privata (accreditata) senza nuovi oneri economici, pagando solo il ticket". Prevista inoltre l'istituzione di un osservatorio nazionale sulle liste d'attesa per vigilare sull'osservanza delle nuove norme.

Dissenso è stato espresso dal sindacato Anaao Assomed. “Regioni e Governo si autoassolvono dalla responsabilità politica e gestionale del mantenimento e dell’allungamento delle attese, sempre più lunghe, per le prestazioni sanitarie indicando nei medici dipendenti il capro espiatorio ideale, e nella loro attività libero professionale intramoenia la causa da rimuovere nel caso, non improbabile, che non si rispetti il piano delle illusioni che hanno stilato”, dichiara il Segretario Carlo Palermo, che sottolinea come il piano di Governo definisca la tempistica per le prestazioni a prescindere dalle effettive risorse disponibili.

Condividi su:



SEGUICI SU:



REGISTRATI SU:



Articoli Correlati