30 maggio 2022

Uber Travel, il colosso dei "taxi" si lancia nel mondo dei viaggi, ecco la nuova funzione

Implementare, migliorare e gestire il tutto più facilmente, il trand attuale delle APP è improntato su questi caratteri fondamentali la cui principale finalità è quella di semplificare la vita dell’utente. Spesso e volentieri il nostro telefono è invaso da applicazioni di ogni tipo e il forte bisogno di ordine è così radicato che in tanti casi si avverte un forte senso di fastidio. Uber, uno dei principali prodotti che ha cambiato il mondo, dopo lo sbarco fruttuosissimo nel settore del cibo, torna ad occuparsi nuovamente del proprio segmento di riferimento: i trasporti. Uber Travel è prima delle nuove funzionalità, con questa il nostro cellulare raccoglierà tutte le prenotazioni dei nostri viaggi, organizzandole a  cadenzario e calibrando gli spostamenti.

Terminato il lavoro di planning, sarà possibile immediatamente prenotare tutte le corse in auto delle varie tappe del nostro viaggio, con un solo semplice passaggio in quanto l’App ottimizzata per funzionare con gli account Google organizzate le varie tappe con le soste tra hotel, ristoranti e musei, ci permetterà di organizzare e prenotare i nostri spostamenti senza rischiare di far tardi e soprattutto andando fuori dal solito meccanismo di prenotare una corsa in auto, ma beneficiando anche di treni, bus e altri mezzi di trasporto.

Dato che il risparmio non guasta mai, gli sviluppatori hanno inserito anche Uber Cash, una sorta di cashback interno, dove per ogni acquisto effettuato verrà rimborsato un 10% di cashback. Uber Charter è invece un’opzione tutta da scoprire, per i viaggi con grosse compagnia ci permetterà di prenotare mezzi fuori formato, che sia un taxi multi, un minivan o un bus o anche uno di quei party bus per le feste in movimento. Queste migliorie sono già disponibili in Usa, a brevissimo saranno on line in Canada e a partire da settembre sbarcheranno in Europa, partendo dal Regno Unito. Non è ancora prevista la data di rilascio in Italia, ma siamo sicuri che sarà in linea con i principali paesi del continente.

(Giuseppe Giuliano)

Condividi su:



Articoli Correlati