23 marzo 2022

Persone fragili, a Grosseto arriva l'alpaca-terapia, ecco di cosa si tratta

Alpaca-terapia dedicata alle persone fragili e affette da disabilità a Sasso d'Ombrone di Cinigiano (Grosseto). L'esperienza, già applicata da moltissimi anni a Portland (Oregon, Usa) e Vancouver (Canada), vede alpaca, e anche lama, impiegati all'interno di ospedali e centri per l'infanzia, facendo interagire con animali addestrati gli ospiti delle strutture, riscontrando un effetto motivazionale che risulta rilassante specialmente per bambini con autismo. "A partire da marzo 2022 - spiega Cecilia Scheggi, allevatrice di alpaca - ho deciso di mettere a disposizione alcune ore settimanali per erogare servizi gratuiti di alpaca terapia ad utenti con disabilità. Per adesso nei giorni infrasettimanali e se possibile nel weekend la mattina presto, ma stiamo lavorando per avere altro personale così da poter inserire già da subito anche un turno fisso il sabato mattina o la domenica mattina". "La mia speranza - aggiunge - è di poter accogliere utenti provenienti da tutta la Toscana e non solo. Per il 2023 ho già in programma di adibire un'altra parte dell'allevamento a questo servizio e di collaborare con associazioni di volontariato della provincia di Grosseto così da poter fare questo servizio tutti i giorni".

"Siamo orgogliosi di questa iniziativa - afferma la sindaca del Comune di Cinigiano Romina Sani - da parte di una giovane donna del nostro territorio, che dimostra come ci sia spazio per le idee imprenditoriali per le quali questa amministrazione è a disposizione, riconoscendone il valore e l'originalità, motori attrattivi per il territorio". 

Condividi su:



Articoli Correlati