02 febbraio 2022

Annibale e Imma, il Covid li stronca in mezz'ora ma non riesce a separarli: se ne sono andati insieme

Il Covid ha stroncato anche loro, ma non è riuscito a separarli dopo 70 anni trascorsi sempre insieme, l’uno a fianco dell’altra. "Un amore, un’alchimia indissolubile, la classica coppia perfetta che pareva uscita da un libro di favole" li descrive commuovendosi il figlio Roberto. Irma Gilioli se n’è andata a 86 anni, il «suo» Annibale Meneghelli a 93: indivisibili nella vita, sono morti di Covid all’ospedale di Villafranca durante la stessa sera, a meno di mezz’ora di distanza. Il destino ha voluto che fosse il giorno della Memoria, giovedì 27.

Non erano vaccinati

Purtroppo nessuno dei due era vaccinato contro il virus: in passato Annibale aveva avuto pesanti strascichi per un siero antinfluenzale, così aveva voluto evitare qualsiasi rischio di complicanze per sé e soprattutto per la sua adorata Irma, che era affetta da una malattia degenerativa e dipendeva da lui per qualsiasi cosa. I familiari hanno tentato in ogni modo di far cambiare idea all’irremovibile Annibale, ma non c’è stato nulla fare. La coppia aveva superato indenne le prime tre ondate pandemiche, ma non quella ora in corso: entrati entrambi in ospedale lo scorso 11 gennaio, sono spirati la sera del 27. Si trovavano ricoverati in stanze diverse, ma è come se fossero rimasti in contatto fino all’ultimo, decidendo addirittura di andarsene insieme: la prima ad arrendersi al «maledetto virus» è stata Irma attorno alle 23.30, meno di mezz’ora dopo l’ha raggiunta in cielo anche Annibale.

Condividi su:



Articoli Correlati