18 gennaio 2022

NoVax: lettera minatoria inviata al direttore dell'Aifa Giorgio Palù

Ennesimo caso di minacce NoVax. Vittima Giorgio Palù, presidente dell’Aifa e membro del Cts. Il professore ha visto recapitarsi, presso il suo ufficio  all’Istituto di medicina molecolare dell’Università di Padova, una lettera il cui contenuto non è stato divulgato. Questa è stata pronatamente consegnata ai carabinieri che hanno inviato le indagini per individuarne l’autore. Una prima misura di tutela per il dott. Palù è stata, però, adottata dal prefetto di Padova, Raffaele Grassi. Questi ha disposto controlli più stringenti nei luoghi che il professore è solito frequentare. Le indagini, intanto, sono state trasmesse alla procura di Treviso, provincia di residenza del destinatario, che si occuperà di individuare il mittente del messaggio. Il presidente dell’Aifa ha, però, preferito non commentare l’accaduto. Contattato da emittenti nazionali ha così chiosato sull’argomento: “Non ne so nulla e non dico niente. No comment".

L’escalation di minacce, però, non si ferma al solo dott. Palù. È notizia di oggi, infatti, che messaggi minatori indirizzati al presidente della regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, sono apparsi sui muri di un market abbandonato nel comune di Majano, un piccolo centro in provincia di Udine. Per il governatore si tratta dell’ennesima minaccia subita dall’ambiente NoVax. Minacce che arrivano in concomitanza dell’entrata in vigore delle nuove norme relative al Green Pass, le quali hanno segnato un ritorno in piazza da parte delle frange anti vacciniste e un ulteriore inasprimento dei toni della discussione sul piano nazionale.

Condividi su:



SEGUICI SU:



ADS:




Articoli Correlati