18 dicembre 2021

Calcio, il Real Betis regala 20mila peluche ai bambini sugli spalti: la splendida iniziativa

Il calcio è spesso e volentieri visto con diffidenza, in particolar modo il mondo degli stadi dove spesso vengono fuori i lati peggiori dell’essere umano. I tifosi del Real Betis di Siviglia, una squadra della prima divisione spagnola, ogni nano nell’ultima partita casalinga prima della sosta natalizia, quest’anno terminata con il punteggio di 4-0 contro la Real Socieadad, si rendono testimonial di un atto “vandalico” a fin di bene. Il virgolettato è d’obbligo in quanto i caldi sostenitori del team spagnolo, si lasciano andare all’unisono ad un serrato lancio d’oggetti in campo, ma nessun avversario o arbitro è il bersaglio di questa “sassaiola” e nemmeno  una protesta è il motivo di ciò, semplicemente invece di comportarsi da irresponsabili inondano d’amore verso il prossimo il prato dello stadio.

In aiuto dei bambini meno fortunati, la società assieme ai propri tifosi si lascia andare in questa pratica estremamente amorevole, i tifosi portano con se dei peluche da donare ad associazioni che si occupano di casi di povertà e li lanciano dagli spalti producendosi in una pioggia di doni. Qui addetti della squadra provvedono alla raccolta dei giochi ripulendo in pochissimi secondi l’impianto permettendo il regolare svolgimento della partita e mettendo al sicuro i doni. Quest’anno sono stati raccolti ben diciannovemila peluche, un risultato straordinario e confortante per tutti quei ragazzi che non hanno nulla.

(Giuseppe Giuliano)

Condividi su:



Articoli Correlati