22 ottobre 2021

Psg e biciclette, in Francia sport ed eco sostenibilità si intrecciano

Se da sempre sport e natura sono amici diretti, lo stesso non può  essere propriamente associato al calcio. Il re degli sport è giocato, spesso, in enormi agglomerati di cemento, raggiunti da un codazzo infinito di machine a paralizzare le città e frequentati da tifosi con comportamenti discutibili. Inoltre l’enorme “spreco” economico non sembra mai esaurirsi e proprio alla luce di questa voce, uno dei club che maggiormente vengono incolpati di tale deriva è quello della capitale francese, il Paris Saint Germain, di proprietà dello sceicco El Khelaifi e delle tante ombre sulle sue attività. All’ombra delle Torre Eiffel, tra tanto grigio, hanno però deciso di proporre un’iniziativa lodevole e di sicuro apprezzamento per noi che amiamo l’ambiente e la sua conservazione.

Al fine d’incentivare l’utilizzo di mezzi di trasporto ecologici e di conseguenza dissuadere dal raggiungere il Parco dei Principi con automobili, il club ha messo a disposizione per tutti quelli che si recheranno allo stadio con biciclette, skateboard e monopattini, due aree parcheggio bici per complessivi seicento posti, al coperto, custodite e gratuite. Le aree saranno attive anche nelle ore antecedenti e successive la partita, per chi volesse trattenersi per un tempo maggiore nei pressi dello stadio. Altra aggiunta di sicuro interesse è l’apertura da parte del Club di un negozio di riparazioni bici, nei giorni delle partite con la presentazione del ticket d’acquisto biglietti, tutte le riparazioni semplici saranno totalmente gratuite, mentre per quelle più impegnative ci sarà un prezzario conveniente. Andare a guardare Messi e compagnia sarà ancora più  piacevole.

(Giuseppe Giuliano)

Condividi su:



SEGUICI SU:



ADS:




Articoli Correlati