22 ottobre 2021

Kabul, la disperazione delle donne: in piazza per manifestare, allontanate con spari in aria

Una piccola manifestazione di donne che protestavano in difesa dei loro diritti a Kabul è stata violentemente dispersa dai Talebani, che hanno anche sparato colpi di arma da fuoco in aria. Lo hanno constatato fonti giornalistiche sul posto. Combattenti talebani hanno spintonato le donne per disperderle, colpendo anche un giornalista con il calcio del fucile. Uno di loro ha sparato una raffica in aria dal suo fucile automatico. La protesta, inscenata da meno di una decina di donne, è avvenuta fuori da una scuola nella parte est della capitale afghana. Le manifestanti reclamavano il diritto delle donne di accedere alla scuola superiore, finora negato loro dai Talebani. "Non spezzate le nostre penne, non bruciate i nostri libri, non chiudete le nostre scuole", si legge su uno striscione srotolato dalle manifestanti, che si sono firmate "Movimento spontaneo di donne attiviste afghane".

Condividi su:



SEGUICI SU:



ADS:




Articoli Correlati