16 luglio 2021

Green Pass, ecco cosa cambierebbe in Italia se si decidesse di utilizzare il "modello Francia"

Se il governo italiano decidesse di seguire la linea della Francia, dove l’obbligo del Green Pass è stato esteso per incentivare i cittadini a vaccinarsi, occorrerebbe essere in possesso della certificazione per andare al bar, al ristorante, al cinema, a teatro e per assistere a spettacoli e prendere treni e aerei. Ecco tutto quello che potrebbe cambiare in Italia

 Al momento in Italia il Green Pass viene rilasciato a chi è guarito dal Covid o è risultato negativo al tampone, oppure ancora a chi ha ricevuto almeno la prima dose di vaccino. Viene richiesto per partecipare a matrimoni e cerimonie private, per far visita agli anziani nelle Rsa e per viaggiare senza restrizioni in Europa

LE TEMPISTICHE PER VALUTARE I CAMBIAMENTI - Una decisione verrà presa nei prossimi giorni, secondo quanto trapelato fino ad ora. Le posizioni dei partiti, però, sono spaccate: Pd favorevole, mentre Lega e Fratelli d’Italia si dicono contrari


COSA POTREBBE CAMBIARE - L’esecutivo di Mario Draghi non starebbe valutando di introdurre nuove restrizioni, ma sul tavolo c’è comunque l’ipotesi di seguire il piano di Emmanuel Macron: in questo caso, servirebbe il pass sanitario per andare al cinema, a teatro, a festival, assistere a concerti, spettacoli e accedere a parchi tematici. Il pass servirebbe anche per entrare in bar, ristoranti, palestre, centri sportivi, ospedali come visitatori, case di cura per anziani, centri sociali e salire su treni, pulman e aerei (ma non per i mezzi pubblici). La eventuale decisione sull'obbligatorietà del Green Pass al ristorante riguarderebbe due italiani su tre (66%) che in vacanza vanno a mangiare principalmente in ristoranti, pizzerie, pub e agriturismi, fa intanto sapere  l'analisi di Coldiretti/Ixe' in merito al dibattito in corso. La decisione interessa direttamente i circa 360 mila bar, ristoranti, pizzerie e agriturismi lungo tutta la Penisola con oltre 7 milioni di posti al tavolo

INCENTIVARE LA VACCINAZIONE - La mossa di Macron punta anche a incentivare i cittadini francesi a vaccinarsi. Dopo l'annuncio della nuova regola sul Green Pass si è registrato infatti un boom di richieste di vaccinazione. Questo potrebbe verificarsi anche in Italia, con un nuovo slancio della campagna vaccinale

LE REGOLE PER IL PRESONALE SANITARIO - In Francia, inoltre, il personale sanitario che non si sarà completamente vaccinato entro il 15 settembre non potrà più lavorare e non verrà più pagato, come ha riferito il ministro della Salute francese. "La Francia sull'obbligo della vaccinazione del personale sanitario ha seguito il nostro approccio. Il decreto è stato approvato in Italia già il 1 aprile. Siamo stati il primo Paese europeo a introdurre questo obbligo. Altri ci stanno seguendo", ha dichiarato il ministro della Salute, Roberto Speranza, su questo punto

Condividi su:



Articoli Correlati