09 gennaio 2019

Verso lo sciopero dei medici: sindacati contro la Legge di Bilancio

Parole dure dei sindacati di area medico-sanitaria contro la nuova Legge di Bilancio, definita "una pietra tombale sul rinnovo del contratto dei medici, veterinari e dirigenti sanitari". In un comunicato diffuso ieri, l'Intersindacale della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria tuona contro il Governo: "Se non intervengono correttivi nel primo provvedimento legislativo utile, si avrà una ragione in più per scioperare il 25 gennaio e a febbraio“.

"Il comma 687 della legge di bilancio 2019, che riporta la dirigenza amministrativa nell’area contrattuale della dirigenza medica e sanitaria - spiega la nota - rappresenta un golpe contro le organizzazioni sindacali e le loro prerogative, un favore elargito ad una mini-lobby alla faccia della trasparenza, un nuovo attacco, peggiore anche dello spot pubblicitario, ai medici, ai veterinari e ai dirigenti sanitari, in attesa di un nuovo contratto di lavoro da 10 anni, oggetto di aggressioni da parte del governo prima che dei cittadini".

Sale dunque la tensione in vista dello sciopero nazionale di 24 ore fissato per il prossimo 25 gennaio, a cui farà seguito una seconda mobilitazione indetta dal Sindacato degli Anestesisti Rianimatori (Aaroi-Emac), prevista per il mese di febbraio.

Condividi su:



SEGUICI SU:



REGISTRATI SU:



Articoli Correlati