25 giugno 2021

Caldo-killer, in Puglia due morti: esperti e protezione civile diramano l'allarme

Prosegue al Sud Italia l'onda di caldo anomalo, che ha fatto registrare due morti in Puglia nel giro di pochi giorni. Si tratta di un ragazzo di 27 anni originario del Mali e residente a Eboli, Camara Fantamadi, e di Antonio Valente, 35 anni, di Miggiano. Il primo ha perso la vita ieri in seguito a un malore mentre percorreva in bicicletta la strada provinciale che collega Tuturano a Brindisi. A quanto ricostruito, il giovane aveva lavorato nei campi per molte ore. L'altro è deceduto mercoledì a Galatina, provincia di Lecce, durante il lavoro: stava distribuendo volantini sotto il sole. Il picco è stato toccato ieri in provincia di Bari all'ora di pranzo, con una temperatura rilevata dalla rete di monitoraggio del Centro funzionale decentrato della Protezione civile di 40.7 gradi. Ma è tutta la Puglia che è ancora nella morsa del caldo, l'area più «fredda» è quella del nord Foggiano, dove sono state registrate temperature anche di 28 gradi.

"La Protezione civile regionale - si legge in una nota diffusa oggi pomeriggio - informa che persiste lo stazionamento di un minimo presente sull'Europa sud-occidentale, che richiama verso il nostro Paese masse d'aria di origine sub-tropicale. In tale contesto il tempo continuerà ad essere stabile e soleggiato su tutto il Centro-Sud con temperature che raggiungeranno valori anche molto elevati. Si invita la popolazione a seguire i consigli generali dettati dal ministero della Salute".

Condividi su:



Articoli Correlati