20 maggio 2021

Santobono (Napoli): al piccolo Vincenzino un innesto cutaneo per sostituire la pelle ustionata, è fuori pericolo di vita

Adesso la comunità può finalmente tirare un sospiro di sollievo, perché la vita del piccolo Vincenzino, il bambino ricoverato nei mesi scorsi in seguito alle gravi ustioni sul corpo, sembrerebbe prendere una piega diversa. Ovvero, come ha spiegato il sindaco Enzo Cuomo, Vincenzino – sebbene ancora ricoverato all'ospedale pediatrico Santobono di Napoli – migliora giorno dopo giorno e gli specialisti, sono riusciti a impiantare un nuovo apparato cutaneo. Ovvero, letteralmente gli hanno sostituto la pelle ustionata con una “nuova”. Ma non finisce qui. Perché Vincenzino, il piccolo nato a Portici a febbraio e ricoverato pochi giorni dopo al Santobono in quanto gravemente ustionato a causa della follia dei suoi genitori naturali, adesso interdetti dalla patria potestà, presto avrà una nuova famiglia pronta a prendersi cura di lui. I “nuovi” genitori del piccolo, come ha spiegato il sindaco, sono stati individuati dal Tribunale dei Minori di Napoli. “Ci sono due novità importanti – ha sottolineato il primo cittadino - la prima e forse più emozionante, è che finalmente c’è una Famiglia, individuata dal Tribunale dei Minori di Napoli, che potrà prendersi cura di lui a tutti gli effetti. Una Mamma e un Papà che sapranno amarlo, e farlo crescere con serenità e gioia".

"La seconda notizia, che ci rende ancor più orgogliosi dell'eccellenza raggiunta dal personale del Santobono, riguarda invece la salute del piccolo. Con un delicatissimo intervento chirurgico, a Vincenzino è stata applicata della cute creata appositamente per lui a partire da un piccolo prelievo di pelle. Un'operazione complessa eseguita per la prima volta su un bimbo così piccolo e al Santobono, dove operano Medici che ritengo capaci di autentici miracoli. Le parole dei Dottori sono confortanti: le possibilità che il nuovo impianto cutaneo attecchisca come auspicato sono molto alte e finora i segnali sono positivi – ha confermato il sindaco -. Ancora una volta i Medici ci raccontano di un bimbo che cresce proprio come gli altri, seppur ancora costretto in un reparto di degenza, non più terapia intensiva, a causa delle sue gravissime lesioni”. Insomma, sono notizie confortanti quelle che arrivando dal Santobono e annunciate alla città dal sindaco, perché sempre secondo le previsioni degli specialisti, Vincenzino potrebbe arrivare nella sua nuova casa, tra le braccia di una nuova e amorevole famiglia, già tra un mese e mezzo. 

(Daniele Gentile - Rcs Salute)

Condividi su:



Articoli Correlati