05 maggio 2021

Il dramma di una coppia di Firenze: bloccati in India senza possibilità di rientro, si erano recati a Delhi per adottare bimba

Si chiamano Enzo Galli e Simonetta Filippini i due coniugi bloccati in India a causa della pandemia. La coppia toscana aveva raggiunto New Delhi per completare le pratiche di adozione di una bimba di 2 anni. Dopo aver completato tutto l’iter giudiziario per l’affidamento, i due, hanno scoperto di aver contratto il Covid. I tamponi positivi ne hanno bloccato il rientro e sono stati relegati in un albergo sanitario. Nel mentre le condizioni della donna sono peggiorate: "Ho un inizio di broncopolmonite e in questa struttura non vogliono più tenermi, mi vogliono mandare in ospedale e da lì ho paura che non ne uscirò più" ha dichiarato Simonetta in un audiomessaggio.  La situazione epidemiologica in India ha raggiunto, infatti, i massimi livelli d’allarme e il sistema sanitario è al limite del collasso.  

Preoccupato per le condizioni della compagna, Enzo ha chiesto alla Farnesina di organizzare un volo contigentato per permettere il rimpatrio di tutti gli italiani nella stessa posizione. Il ministero, però, ancora non si è espresso e continua la sua azione di monitoraggio attraverso il consolato.  Le vicissitudini della coppia fiorentina hanno catturato anche l’interesse della politica nazionale. Il deputato di Italia Viva, Cosimo Maria Ferri, ha annunciato l’avvio di un’interrogazione ai ministri di Interni e Salute per far chiarezza su quali iniziative intendano assumere per permettere il rientro dei concittadini. Attendiamo aggiornamenti sperando che il tutto vada per il meglio.

(Gianmarco Ruocco - Rcs Salute)

Condividi su:



Articoli Correlati