29 dicembre 2018

La Rai sospende lo spot contro i medici. Fnomceo: Evitare la diffusione di messaggi fuorvianti

Sospeso dalla RAI lo spot sui risarcimenti per presunti errori sanitari negli ospedali realizzato da una società privata. La pubblicità in questione incoraggiava i cittadini a intentare cause contro il Sistema Sanitario Nazionale nel caso nel caso di prestazioni ricevute considerate non soddisfacenti. Ordini e sindacati dei medici hanno prontamente fatto sentire la loro voce, portando l'azienda televisiva di Stato a sospendere "in via cautelativa" lo spot controverso.

"Dovrebbe prevalere l'interesse pubblico - ha commentato il Presidente della Fnomceo Filippo Anelli - lo Stato dovrebbe tutelare la più grande azienda italiana, il Servizio sanitario nazionale produce salute. Il sentire dei medici verso questo spot è di pura indignazione". La Federazione ha infatti inviato una lettera alla Commissione di Vigilanza della Rai per impedire la diffusione di "un messaggio pubblicitario falso, fuorviante e rischioso".

La Fnomceo ha anche fatto partire una petizione da sottoporre al Ministro della Salute Giulia Grillo per sollecitare il Governo ad adottare "strumenti di controllo preventivo, al fine di evitare che messaggi distorti, veicolati su canali pubblici, arrechino danno al Servizio Sanitario nazionale, che, nonostante tutte le difficoltà, assicura elevati livelli certificati di tutela della salute e di assistenza ai cittadini"

condividi su:



SEGUICI SU:



REGISTRATI SU:



Articoli Correlati