12 marzo 2021

Un abbraccio virtuale per ricordare Roberto Stella, il primo medico scomparso a causa Covid

Un abbraccio virtuale per ricordare Roberto Stella a un anno dalla sua scomparsa: è questa l’iniziativa del Comitato Centrale della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (Fnomceo), che, a mezzogiorno in punto, si riunirà per via telematica, insieme a tutti i Presidenti dei 106 Ordini territoriali che vorranno partecipare. Roberto Stella, Responsabile dell’Area Strategica Formazione della FNOMCeO e Presidente dell’Ordine dei Medici di Varese fu, l’11 marzo 2020, il primo medico a morire per il Covid. Da allora, il Portale Fnomceo è listato a lutto e le bandiere della sede di Roma a mezz’asta.

Di Roberto ricordiamo la grande umanità, la capacità professionale e il costante impegno nell’attività di formazione rivolta ai professionisti sanitari, nonché l’infinita dedizione che ha sempre mostrato nei confronti dei colleghi e della professione – afferma il Presidente della Fnomceo, Filippo Anelli -. Lo ricordiamo professionista appassionato, pronto a mettersi a servizio dei colleghi; marito e padre esemplare, amico sincero. Medico di famiglia capace di curare e prendersi cura senza limiti, come lo ha definito il suo Ordine: vicino, come tutti i medici, ai pazienti che lo avevano scelto. Ed è stata propria questa vicinanza, questa familiarità, questa intimità e cordialità di rapporti con le persone, insieme alla mancanza di idonei dispositivi di protezione individuale a causare l’infezione e a provocare la strage dei sanitari: sono 333, ad oggi, i medici e gli odontoiatri morti per il Covid”.

“Fu subito chiaro che la scomparsa di Roberto lasciava un vuoto incolmabile, sotto il profilo sia affettivo che professionale, e costituiva un tributo altissimo che la Professione aveva pagato – aggiunge il Presidente della Cao nazionale, Raffaele Iandolo -. Oggi, a un anno di distanza, quel tributo si è moltiplicato all’infinito”. “La distanza non ci allontana e il tempo non attenua il dolore della perdita – conclude Cosimo Nume, Responsabile dell’Area strategica Comunicazione – Siamo uniti, oggi come sempre, nel ricordo di un grande medico e insostituibile amico: ciao Roberto”.

Condividi su:



Articoli Correlati