18 dicembre 2018

Sindacati medici: promesse del Governo disattese. Nuovi scioperi a gennaio

Nuovi scioperi all'orizzonte per i lavoratori del mondo medico-sanitario. Le organizzazioni sindacali della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria del Servizio sanitario nazionale annunciano due giornate di stop del servizio dopo lo sciopero nazionale dello scorso 23 novembre, a seguito del quale non è stato riscontrato alcun impegno concreto da parte di politica e istituzioni. Il nuovo sciopero è previsto dunque a gennaio 2019.

In una nota diffusa oggi, l'intersindacale medica attacca la Legge di Bilancio e i decreti collegati, che "appaiono ciechi nel non vedere il baratro in cui la Sanità pubblica sta precipitando e sordi nel non ascoltare i tanti segnali di allarme". La nota contiene inoltre critiche al Governo per non aver mantenuto le sue promesse in merito ad assunzioni, liste d'attesa, contratto di lavoro e aumento dei livelli retributivi bloccati al 2010.

"Anche l'esiguo incremento del numero dei contratti per la formazione specialistica post laurea - proseguono i sindacati - è da considerare largamente insufficiente a compensare l'esodo pensionistico che investira' il Ssn nei prossimi anni. In definitiva, non si vedono le risposte attese alle richieste avanzate prima e dopo lo sciopero".

Condividi su:



SEGUICI SU:



REGISTRATI SU:



Articoli Correlati