17 dicembre 2018

Ricercatori australiani: I cellulari non causano il cancro

"Non vi sono stati aumenti in alcun tipo di tumore, inclusi il glioma e il glioblastoma, durante il periodo di sostanziale uso dei cellulari dal 2003 al 2013". Lo afferma l'esperto di radiologia Ken Karipidis, responsabile di una nuova ricerca scientifica condotta dall'Australian Radiation and Nuclear Safety Agency.

Lo studio australiano, che ha preso in esame circa 16800 casi di tumore al cervello rilevati a partire dall'inizio degli anni Ottanta, esclude l'ipotesi di un legame tra l'uso frequente di telefoni cellulari e l'insorgenza di patologie tumorali.  "I tassi di tumori cerebrali - spiega Karipidis - sono rimasti piuttosto stabili nei decenni e non sono aumentati tipi specifici di tumori cerebrali".

"Alla luce delle conoscenze attuali - sostiene l'AIRC sul suo sito ufficiale - i cellulari sono ritenuti dagli esperti e dalle agenzie internazionali come sicuri, con la raccomandazione però di utilizzare gli auricolari e di tenere l'apparecchio quando è inattivo lontano dal corpo".

condividi su:



SEGUICI SU:



Articoli Correlati