14 dicembre 2018

Lazio. Sanità privata in sciopero. Ugl Medici Frosinone: Vicini ai lavoratori

Oggi, venerdi 14 dicembre, la sanità privata della Regione Lazio si fermerà. A proclamare lo sciopero le federazioni regionali di categoria di Cgil Cisl e Uil, mobilitate a fianco dei lavoratori per chiedere un rinnovo di contratto nazionale negato da più di 12 anni e che sta costando ad ogni singolo lavoratore oltre 200 euro al mese solo di mancati rinnovi: "Una vera ingiustizia che non si è mai verificata in nessun settore pubblico e privato, e che è ancora più inaccettabile se si pensa che a questi lavoratori si chiedono doppi e tripli turni, lavoro festivo e straordinario, reperibilità e notti, a volte con contratti pirata e sempre con stipendi sensibilmente più bassi rispetto ai colleghi del pubblico” dicono le sigle sindacali in un comunicato. In oltre 800 strutture sanitarie private sarà un venerdi da incubo per gli ammalati.

Sulla questione si è pronunciata l'Ugl Medici di Frosinone, che negli anni ha sostenuto le battaglie di questi lavoratori proponendo l'equiparazione ai contratti di sanità pubblica a tutti i dipendenti delle strutture private accreditate e convenzionate. "Siamo da sempre sensibilissimi al problema - ha detto il Segretario regionale Luca Petriccione - Non vediamo perché queste strutture che vengono rimborsate dai soldi pubblici debbano invece avere dipendenti con contratti da lavoratori privati".

Condividi su:



Articoli Correlati