20 gennaio 2021

La Francia ha deciso, mascherine adatte per la palestra e si torna ad allenarsi

Quello delle palestre è un problema che riguarda praticamente ogni paese. Ad esempio, in Italia, i centri sportivi sono chiusi già dal mese di ottobre e per ora, per gli amanti del fitness non c’è nessuna possibilità di praticare sport (al chiuso). Lo stesso problema si verifica anche in Francia, dove però la ministra dello Sport Roxana Maracineanu ha annunciato un nuovo tipo di mascherina che potrebbe consentire la ripresa dell'attività sportiva nei luoghi chiusi nonostante la pandemia. "Le mascherine sono in preparazione" ha spiegato Maracineanu in un una nota. "Il ministero lavora a stretto contatto con le autorità sanitarie per stabilire la norma di queste mascherine che potrebbe essere riservata a tutti gli sportivi".

Una decisione che scatta sulla base di un semplice ragionamento: nel Paese la ripresa di molte attività sportive è ancora un miraggio, quindi serve una soluzione al problema dato che l’attività sportiva al chiuso è vietata. Infatti, ai cittadini francesi, proprio come per quelli italiani, l'attività fisica è autorizzata all'aperto, nel rispetto del coprifuoco. Tuttavia, in Francia dopo sette mesi di ricerche, la mascherina sportiva è ormai pronta a essere lanciata sul mercato se riceverà la certificazione necessaria. Il nuovo dispositivo sanitario è al vaglio di Afnor, l'agenzia francese che si occupa dell'omologazione.

Se riceverà l'autorizzazione potrà essere prodotta come le mascherine convenzionali, da qualsiasi azienda che lo desideri. Il governo spera di far testare il dispositivo da atleti di alto livello a fine febbraio, in modo da metterlo in commercio a partire da marzo. "Con queste mascherine sportive, che stiamo per mettere a norma, speriamo di poter ristabilire questo equilibrio fra lo sport, essenziale per la salute dei francesi, e le precauzioni che si devono prendere a causa della crisi", ha spiegato la ministra.

Condividi su:



Articoli Correlati