10 dicembre 2018

Tumori. Due premi Nobel: Con l'immunoterapia sconfiggeremo il cancro

Viene da due premi Nobel la convinzione che entro il 2050 tutte le forme di patologia tumorale potranno essere sconfitte. Pareri autorevoli. E speranza per l’umanità. A sostenere la tesi sono il giapponese Tasuku Honjo dell'Università di Tokyo, e lo statunitense James P. Hallison, dell'Anderson Cancer Center. Ad entrambi gli scienziati i luminari di Stoccolma hanno assegnato il premio Nobel per la medicina nel 2018. Entrambi sono sostenitori dell’immunoterapia. Una metodica che si è aggiunta alla chirurgia, alla radioterapia e alla chemioterapia nella lotta condotta fin qui contro le neoplasie d’ogni genere.

A queste terapie convalidate dalla scienza e alle quali abbiamo affidato ogni speranza per sconfiggere il cancro, potrebbe aggiungersi l’immunoterapia, che sta dando risultati sempre più promettenti negli ultimi anni. Lo scienziato nipponico Tasuku Honjo sostiene anche che nel caso in cui non si riuscisse ad eliminare tutti i tumori, con l'immunoterapia sarebbe comunque possibile fermarne la crescita. Ma come si arriverebbe a sconfiggere i tumori? In effetti, l'immunoterapia si basa su un concetto molto semplice: utilizzare il sistema immunitario per rispondere in modo adeguato alle cellule tumorali.

I tumori, attraverso dei meccanismi di difesa, riescono ad eludere o a inibire la risposta del sistema immunitario. In tal modo, le cellule oncologiche possono proliferare indisturbate nell'organismo. I due ricercatori, vincitori del Premio Nobel per la medicina, hanno il merito di essere riusciti a comprendere come fare a riattivare la risposta del sistema immunitario contro i tumori. Sin dagli anni ’90, Hallison ha scoperto la proteina CTLA-4 sulla superficie dei linfociti T. Sempre in quegli anni, il suo collega giapponese ha scoperto invece la proteina PD1.

Riguardo alle prospettive future di questa nuova strategia terapeutica, i due ricercatori considerano l'immunoterapia un campo molto promettente, tuttavia dovrà essere ancora utilizzata in combinazione con la radio e la chemioterapia. In ogni caso si dicono convinti che rafforzare il sistema immunitario sia la chiave per vincere in maniera definitiva la battaglia contro il cancro.


Redazione


Condividi su:



REGISTRATI SU:




SEGUICI SU:



Articoli Correlati