01 dicembre 2020

Cina. Il vaccino già in circolazione, chiesta produzione su larga scala: leader nordcoreano Kim Jong-un vaccinato

La Cina sta già vaccinando la popolazione locale con un siero anti-Covid e l'azienda farmaceutica China National Biotec Group (Cnbg) ha chiesto il prima via libera nel Paese asiatico per l'utilizzo del vaccino anti Covid-19 su larga scala, esteso alla popolazione generale. Lo annuncia all'agenzia stampa Xinhua un manager della Sinopharm, alla quale fa capo Cnbg. Sebbene finora non siano stati diffusi dati sull'efficacia del vaccino cinese, quasi 1 milione di persone lo ha già ricevuto nell'ambito di un programma di vaccinazione d'emergenza, ha comunicato Sinopharm la scorsa settimana. Secondo la società non ci sono state segnalazioni di gravi effetti collaterali, solo alcuni partecipanti hanno mostrato sintomi lievi. I media cinesi riferiscono da settimane che sono partiti programmi di vaccinazione anti-Covid diretti ad specifiche categoria, come il personale militare o gli operatori sanitari, ma anche i diplomatici e i dipendenti delle aziende statali.

Tra i vaccinati c’è anche il leader nordcoreano Kim Jong-un che si sarebbe fatto somministrare un vaccino anti Covid sviluppato dalla Cina insieme alla sua famiglia e ai funzionari di vertice. Lo afferma Harry Kazianias, un esperto americano in materia di sicurezza, in un articolo pubblicato sul magazine online 19FortyFive. "Il leader nordcoreano Kim Jong-un e molti altri funzionari di vertice all'interno della famiglia Kim e del network della leadership sono stati vaccinati contro il Covid-19 nelle ultime due o tre settimane grazie a uno dei candidati vaccini forniti dal governo cinese", ha scritto Kazianis, senior director presso gli Studi coreani del Center for the National Interest, un think tank basato a Washington. L'esperto Usa ha citato in forma anonima due fonti nipponiche d'intelligence e, senza indicare quale tra i candidati vaccini cinesi sia stato somministrato al supremo leader, ha ricordato che allo stato ci sono 3 o 4 prodotti sono vicini al traguardo, con uno già iniettato a quasi un milione di persone.

Condividi su:



Articoli Correlati