27 novembre 2020

Giugliano (Napoli), roghi tossici al campo rom: “La gente si ammala, sgomberate subito”

Torna a far discutere il campo rom di Giugliano, da tempo finito sotto i riflettori della politica regionale e comunale per le condizioni in cui versa. Ma soprattutto perché in più occasioni dal campo rom, a pochi passi dal casello autostradale, si sono innalzate colonne di fumo nero derivanti dai roghi tossici: pneumatici, guaine e materiali di risulta smaltiti illegalmente. Il risultato? La gente si ammala a causa della tossicità dell’aria.

Per cercare di bloccare questo fenomeno, nelle ultime ore i militari dell'Arma dei carabinieri hanno effettuato dei controlli nel campo Rom di Giugliano in Campania. Nell'operazione sono stati sequestrati otto automezzi e sono state elevate sanzioni per 10 mila euro, tra cui quelle per smaltimento illegale di rifiuti.

E’ da tempo che chiediamo con forza lo sgombero di quel campo come degli altri che portano al territorio degrado, pericoli ed illegalità. Ricordiamo, ad esempio gli innumerevoli roghi tossici che quasi quotidianamente colpiscono proprio l'area antistante il campo Rom. I cittadini sono esausti, disperati e preoccupati, a giusta ragione, ed allora bisogna intervenire con decisione. Una volta sgomberato il campo si dovrà dare vita ad un progetto di integrazione sociale per evitare che in seguito che si riformino le stesse realtà degradanti. “- spiega il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

 

(Daniele Gentile – Rcs Salute)

Condividi su:



Articoli Correlati