27 novembre 2020

Vaccino Covid arriva in Emilia Romagna, già pronto il piano per distribuzione 170mila dosi

Arriva in Emilia-Romagna il vaccino contro il Covid. Ciò che a molti sembrava una speranza irrealizzabile, si tradurrà ora in realtà, tanto che la Regione ha già indicato i primi destinatari: 170mila tra operatori sanitari (90mila) e ospiti delle strutture sociosanitarie e socio-assistenziali (80mila), quindi case di riposo e centri residenziali-semiresidenziali e diurni, per disabili e anziani.

Il vaccino dovrebbe essere disponibile da metà gennaio in poi. La fornitura che il ministero della Salute ha previsto per il territorio regionale – sulla base della stima del quantitativo necessario indicato da viale Aldo Moro – sarà dunque utilizzata in prima battuta per le categorie più esposte e fragili e le realtà più duramente colpite dall’epidemia, come ha stabilito il dicastero della Sanità. La casa produttrice è la Pfizer, il suo vaccino (elaborato con la BioNTech) secondo i test condotti finora, supera il 90% di efficacia e prevede una doppia dose, la seconda viene somministrata a circa tre settimane di distanza dalla prima. Le dosi che arriveranno in Emila-Romagna sono, dunque, in totale 340mila.

La Regione si è già portata avanti nello stabilire quali saranno i centri di stoccaggio del vaccino, con gli speciali congelatori necessari alla loro conservazione, su tutto il territorio, da Piacenza a Rimini. Venerdì scorso sono stati individuati i siti, d’intesa tra assessorato alle Politiche per la salute, aziende sanitarie e ospedaliere e le strutture sanitarie che somministreranno le prime dosi, il cui arrivo è previsto nei prossimi mesi.

Condividi su:



SEGUICI SU:



ADS:




Articoli Correlati