02 ottobre 2020

Lazio. Obbligo mascherina all'aperto: esentati bambini sotto i 6 anni e chi fa attività motoria

Arriva il pugno duro della Regione Lazio per contrastare il boom di nuovi contagi Covid registratisi nelle ultime settimane. Infatti, con effetto immediato la Giunta guidata dal Presidente Nicola Zingaretti, ha determinato che vigerà l’obbligo di mascherine all’aperto, con eventuali sanzioni a partire da 400 euro per chi non rispetterà l’obbligo. Dal provvedimento sono esclusi "i minori sotto i sei anni, chi ha incompatibilità con uso mascherine e chi svolge attività motoria". Per ora non sono previste chiusure anticipate di bar e locali.

Parte, intanto, la campagna per il vaccino antinfluenzale: “​Allo scopo di perseguire in modo efficace l’obiettivo di generale copertura vaccinale (anti influenzale) e di assicurare che il servizio sanitario regionale possa fronteggiare l’aumento di domanda anche per le persone di età compresa tra 18-59 anni (residuali rispetto a quelle bersaglio e servite da MMG/PLS) che una quota di 100.000 dosi vaccini, o ulteriore - spiega l'ordinanza -, sia resa disponibile alle Farmacie per: a) garantire l’acquisto con oneri a carico del cittadino, secondo un prezzo uniforme di partecipazione che verrà all’uopo individuato, e previo rimborso alla Regione del costo sostenuto; b) consentire loro, in presenza dei requisiti e secondo modalità definite dalla Direzione Salute, oltre che la vendita, anche l’organizzazione di un servizio di somministrazione/inoculazione del vaccino con conseguente assunzione di responsabilità".

Fonte: Regione Lazio

Condividi su:



Articoli Correlati