25 settembre 2020

Covid, la teoria del complotto: ecco il laboratorio dove sarebbe stato creato virus

Per la prima volta sono state divulgate da Mediaset News le immagini del laboratorio di Wuhan da cui sarebbe partito il nuovo coronavirus. Una teoria che negli ultimi mesi è stata percorsa da migliaia di persona e anche da esponenti politici del calibro di Donald Trump. Ora, Mediaset News esce con una intervista alla virologa Li-Meng Yan, che ribadisce di avere le prove della creazione del virus nel laboratorio di Wuhan.

"Non ci troviamo davanti a un virus naturale, ma a un patogeno artificiale rilasciato da un laboratorio". La virologa Li-Meng Yan torna a puntare il dito contro la Cina e ad incolpare il governo di Pechino di aver mentito sulla reale entità del Sars-Cov-2. "Nessuno sta dicendo la verità: anche l'Oms collabora con il Partito Comunista Cinese". La dottoressa, intervistata da Maria Luisa Rossi Hawkins, promette di rivelare le prove che confermerebbero la sua teoria: "Presto pubblicherò un altro rapporto, oltre a quello che ho già diffuso. Conterrà molti dettagli specifici su come sia stato sviluppato il virus e su chi era in possesso delle sostanze utilizzate. A quel punto tutti potranno vedere che ho ragione". 

La dottoressa definisce la pandemia "una catastrofe storica che non sarebbe mai dovuta accadere". Ai microfoni di News Mediaset ha raccontato di come molti suoi colleghi le abbiano intimato di tacere e nascondere la verità. "Il mercato di Wuhan è soltanto una scusa, non c'entra con la diffusione del virus", prosegue Yan. 

 

Fonte: (Mediaset News)

Condividi su:



Articoli Correlati