22 settembre 2020

Campania. Francesco Borrelli, con 15 mila voti è un nuovo consigliere regionale: ecco le sue idee per la sanità

Abbiamo intervistato alla vigilia del voto Francesco Emilio Borreli, eletto in consiglio regionale con 15mila preferenze. Sosterrà il governatore Vincenzo De Luca per i prossimi cinque anni. Il neo consigliere ci ha spiegato qual è la sua “visione” per la sanità in Campania.

Sanità, in Campania cosa c’è da fare e cosa si può fare meglio?

Stiamo uscendo da un commissariamento ultra decennale – spiega Francesco Borreli – e per colpa della Lega, in questi anni, abbiamo ottenuto pochissimi fondi da destinare alla sanità. Che per altro non sono nemmeno stati assegnati, come di norma, in base agli abitanti. Il commissariamento è avvenuto, purtroppo per colpa di politici collusi e dirigenti medici cialtroni. Ritengo che vada rifondato il sistema sanitario sulla meritocrazia, ovvero sui concorsi pubblici: in questi anni abbiamo distrutto le società interinali che hanno assunto personale medico senza meriti. Ora vogliamo il top per meriti, con concorsi pubblici”.

Ambiente, cosa fare?

Dobbiamo fermare i roghi ed estinguere la terra dei Fuochi. Dobbiamo fermare la produzione illegale di rifiuti, che purtroppo spesso deriva dalla produzione tessile. Occorrono multe stratosferiche così questi eco-terroristi non penseranno mai più che sia conveniente bruciare quei rifiuti. Inoltre, dobbiamo bonificare i campi rom (ovviamente il problema non sono i rom) ma che sono diventati dei centri di smistamento per criminali. Servono telecamere e droni per contrastare i roghi tossici”.  

Condividi su:



SEGUICI SU:



ADS:




Articoli Correlati