04 agosto 2020

Speranza firma ordinanza contro allentamento misure anti-Covid treni. L'Oms premia Italia per gestione virus

Non saranno allentate le misure di sicurezza a bordo dei treni, lo riferisce in una nota il ministro alla Salute, Roberto Speranza. "È giusto che sui treni restino in vigore le regole di sicurezza applicate finora. Non possiamo permetterci di abbassare il livello di attenzione e cautela”. Così, il delegato alla Salute del ministero ha commentato la volontà da parte del Governo, di allentare le misure anti-Covid a bordo dei treni. Un dietrofront dunque che deriva proprio dalla attuale situazione legata ai contagi in Italia.

Ho firmato un’ordinanza che ribadisce che in tutti i luoghi chiusi, aperti al pubblico, compresi i mezzi di trasporto, è e resta obbligatorio sia il distanziamento di almeno un metro che l’obbligo delle mascherine. Questi sono i due principi essenziali che, assieme al lavaggio frequente delle mani, dobbiamo conservare nella fase di convivenza con il virus". Lo scrive su Facebook il ministro della Salute, Roberto Speranza.

Intento l’Oms fa il punto della situazione e “premia” l’Italia per le misure di sicurezza adottate finora e per la capacità di gestire il Covid. “Citando come esempi di successo l'Italia, la Spagna e la Corea del Sud, invito a mantenere alta l’attenzione". Così ha affermato Il direttore dell'Agenzia dell'Onu che ha voluto in parte correggere un concetto espresso nelle sue dichiarazioni iniziali quando, parlando dei vaccini in fase di sviluppo, ha detto che "al momento non c'è un proiettile d'argento contro il coronavirus" e "potrebbe non esserci mai". "La soluzione è nelle nostre mani", ha precisato Ghebreyesus, "se facciamo tutto quello che è necessario, non solo i governi ma anche le società nel loro complesso, ne usciremo".

Fonte: Oms, Ministero della Salute

Condividi su:



Articoli Correlati