23 giugno 2020

Il vaccino divide l’Italia, secondo l’ultima ricerca un italiano su due non è disposto a vaccinarsi

La pandemia da Covid ha ucciso persone in ogni angolo del mondo e come più volte hanno ribadito le autorità sanitarie, probabilmente l’unica – o sicuro l più efficace cura contro questa malattia – è il vaccino, che dovrebbe arrivare in autunno. Tuttavia, come ha dimostrato la ricerca condotta dall’Università Cattolica gli Italiani divisi sul vaccino contro la Covid-19.

Infatti, come ribadito, anche se la vaccinazione di massa è considerata dagli esperti la vera arma contro la pandemia, quasi uno su due dichiara di essere "poco propenso" a farla, una volta che questa sarà disponibile. I meno diffidenti sono i pensionati e gli studenti, come hanno spiegato gli studiosi dell'EngageMinds HUB dell'Università Cattolica. L'indagine, condotta a maggio su un campione di 1.000 persone, mostra che il 41% della popolazione ritiene una futura vaccinazione tra il "per niente probabile" o a metà tra "probabile e non probabile", senza grandi differenze tra le diverse aree del Paese.

Fonte: Università Cattolica

Condividi su:



Articoli Correlati