19 novembre 2018

Verso il 23 novembre. de Falco (CIMO): Serve un ultimo sussulto di orgoglio

"È in gioco non soltanto il nostro contratto, ma l'intero Sistema Sanitario Nazionale pubblico". Parole forti da parte del Dott. Antonio de Falco, Segretario Regionale CIMO Campania, che attraverso un videomessaggio ha rivolto un appello ai medici iscritti al sindacato CIMO, ma anche a tutti i colleghi non iscritti, in vista dello sciopero generale dei dirigenti medici previsto per il 23 novembre.

"Nel nostro lavoro quotidiano nelle corsie e nei pronto soccorso assistiamo al calo della qualità dell'assistenza - ha detto de Falco - Il nostro lavoro sta superando ogni limite umano. Occorre un ultimo sussulto di orgoglio per dire basta a questa situazione insostenibile".

Secondo il Segretario regionale, partecipare in massa allo sciopero è necessario per poter tutelare al meglio i cittadini che si aspettano di ricevere cure adeguate da parte del sistema sanitario, un sistema che a causa della grande crisi di personale e di risorse in cui versa attualmente rischia di non essere più in grado di fornire i servizi richiesti.

Condividi su:



Articoli Correlati