14 novembre 2018

Patologie venose: ne soffre una donna su due. Consigli di salute e bellezza

"La metà delle donne campane presenta i segni dell'insufficienza venosa. I maschi non sono da meno, anche se rappresentano una percentuale molto più limitata". E’ il dato importante emerso durante i lavori della 32esima edizione di "Flebologia Oggi", svoltasi a Napoli. Un’occasione di confronto tra medici specialisti.

Durante il dibattito è emerso anche qualche aspetto curioso: le donne si rivolgono allo specialista per motivi estetici per poi scoprire di soffrire di patologie venose. Questi possono essere curati con trattamenti mininvasivi, con laser di ultima generazione, sempre meno aggressivi e che danno risultati sempre più sicuri. La bellezza delle gambe è sinonimo in genere di sana e corretta alimentazione.

Ma ci sono tantissimi consigli – hanno detto i medici - per tenere a lungo il corpo in salute e bellezza. I più pratici: bere molta acqua, integrare con antiossidanti perché il danno dell'insufficienza venosa è un danno da radicale libero, cioè da infiammazione. In caso di sovrappeso e obesità, si consiglia di mangiare frutta. Attenzione anche alle fibre, è importante mangiarne la giusta quantità.

Ma la cellulite è un problema che affligge moltissime donne. Tutte cercano soluzioni, iniziano con rimedi casalinghi e poi si rivolgono al medico. Tra i trattamenti più innovativi ed efficaci suggeriti nel corso della manifestazione c'e' la carbossiterapia, tecnica sicura ed efficace per la cellulite e il ringiovanimento cutaneo, che può essere applicata a viso e gambe. Con microaghi si effettuano delle infiltrazioni di CO2 il cui effetto è quello di determinare una vasodilatazione che porta ad una migliore ossigenazione dei tessuti, ad un miglior drenaggio e ad una migliore consistenza del tessuto cellulitico.


Redazione


Condividi su:



REGISTRATI SU:




SEGUICI SU:



Articoli Correlati