06 novembre 2018

Fecondazione artificiale. Due donne condividono la gravidanza

Un bambino portato in grembo da due donne diverse. La svolta rivoluzionaria nella storia della fecondazione artificiale arriva dal Centro per la medicina riproduttiva di Dallas, in Texas, dove l’applicazione di nuova tecnica di fecondazione in vitro ha permesso a due donne, una coppia omosessuale, di prendere parte entrambe all’esperienza della maternità.

La tecnica si chiama Effortless IVF (“Fecondazione in vitro senza sforzo”) e consiste nell’inserire gli ovuli di una donna e il seme di un donatore in una capsula che viene poi inserita all’interno della vagina. In seguito, la capsula viene estratta e gli embrioni formati vengono congelati, per poi essere impiantati nel grembo di una seconda donna, che condurrà la gravidanza fino alla sua conclusione.

La nuova tecnica, implementata dalla Dott.ssa Kathy Doody, risulta meno costosa rispetto alla comune procreazione medicalmente assistita. Nonostante la procedura fosse già stata applicata in passato, in questo caso per la prima volta la capsula è stata impiantata nel corpo di un’altra donna, mentre di solito è un’unica paziente a fare da incubatrice naturale per i suoi stessi embrioni.


Redazione


Condividi su:



REGISTRATI SU:




SEGUICI SU:



Articoli Correlati