06 marzo 2020

La Storia di Teresa: il cancro sì, ma BELLA SEMPRE!

Teresa ha 32 anni, occhi magnetici e un sorrisone sul viso. Quando mi contatta a mezzo social, con un garbo fuori dal comune, a tutto penso ad eccezione della meraviglia che adesso vi racconto.

Andiamo con ordine. Una ragazza bella, giovane, con una vita normale, a cui però il 18 aprile del 2018, presso l’azienda ospedaliera sanitaria Ruggi d’Aragona di Salerno, e a seguito di una precedente mammografia, viene diagnosticato un carcinoma infiltrante tra il 2° e 3° stadio. Brutta storia, non c’è tempo da perdere. Quindi si parte con l’immediata mastectomia bilaterale (l'asportazione di entrambi i seni) e la consequenziale ricostruzione di ambo le mammelle all’Humanitas di Rozzano (Mi). Ben 5 ore di intervento, seguite dal ricovero e terapie oncologiche: 16 chemioterapie e 28 radio. Dal momento che il problema aveva un’origine ormonale decidono di indurre la menopausa farmacologica e Teresa è quindi in menopausa da quasi due anni. Insomma, una ragazza con una vita normale… e d’improvviso cambia tutto.

Ma durante la chemio scatta qualcosa.

Torniamo un attimo a luglio 2018, quando Teresa comincia le chemio al Ruggi d’Aragona. Presso questa azienda ospedaliera sono in dotazione le cosiddette cuffiette refrigeranti, simili a quelle dei nuotatori, che hanno delle placchette di ghiaccio e che aiutano a combattere la caduta alopecizzante, o forse per meglio dire la rallentano e la contrastano. Lei è fra chi può utilizzarle. In verità, con le prime 4 chemio, che sono le più forti, la perdita si ha comunque ma è parziale, e con il passaggio alle chemio bianche pian piano i capelli ricrescono del tutto! Riepilogando, nonostante le terapie molto aggressive, Teresa completamente calva non è mai rimasta e questa cosa stranisce le persone che la incontrano e conoscono la sua storia.

Allora decide di approfondire, documentarsi sugli effetti “benefici” che ha riscontrato e conoscere qualcosa che potrebbe addirittura potenziarli: il casco refrigerante che è uno strumento che in Italia viene distribuito da una Azienda inglese che si chiama PAXMAN.

“Da quando scopro il casco conosco Valentina Liberatore” – mi racconta Teresa - “una ragazza romana ricoverata al Gemelli di Roma, che ha usato il casco e grazie al quale la caduta non è avvenuta, nonostante le 16 chemio uguali alle mie. Questo incontro mi porta ad un altro. Conosco il rappresentante in Sud Italia e la mia missione da quel giorno  è portarlo anche da noi”. 

A mezzo di supporto di medici viene a conoscenza di tre fondazioni importanti su Salerno - CNA, Fondazione della comunità salernitana e Inner Wheel - che avevano già cominciato a raccogliere fondi e avevano dato vita a BELLA SEMPRE raccogliendo 12.000 euro in tre anni. Non c’è bisogno di dirlo, nasce un’immediata sinergia che confluisce in Dixhuit Bella Sempre. Il 18 è il numero di Teresa: 2018 anno in cui avviene tutto il suo percorso clinico, il 18 aprile le viene diagnosticato il cancro, il 18 maggio viene operata, il 18 è il numero della sua stanza durante il ricovero, il 18 aprile 2019 effettua ultima radio… insomma un richiamo continuo che un senso deve avere!)

Teresa si dà da fare, la sua esperienza e caparbietà confluiscono in idee, difatti crea la pink box: salvadanai rosa per offerte nel salernitano, raccolti 8000 euro in tre mesi! Io lo avevo detto all’inizio che aveva qualcosa di magnetico!

Solo una donna che ha vissuto un’esperienza tanto dolorosa e forte può accumulare una sensibilità tale da mettersi a disposizione delle future pazienti. Perché la malattia è brutta, ma non riconoscersi più nei lineamenti provati e nelle chiome (e noi donne sappiamo bene quanto i nostri capelli facciano parte attiva del nostro fascino, ndr!) un po’ diradate è davvero tostissima! E se qualcosa può essere fatto, noi abbiamo il dovere morale di farlo, per lei, per tutte noi.

Teresa, ma quanto sei bella tu?

Di seguito troverete i riferimenti per donare, vogliamo solo ricordarvi due dati:

- L’impiego del casco refrigerante arresta per quasi l’ 80% la caduta capelli.
- Ogni casco costa 36.000 euro
- Abbiamo bisogno di voi, essere SEMPRE BELLA è un diritto.

RIFERIMENTI BANCARI

IBAN: IT25C0335315200000000001033
CAUSALE: progetto bellasempre dixhuit

Condividi su:



Articoli Correlati