20 febbraio 2020

Bimbo vede la mamma svenuta, priva di sensi e dolorante: chiama i soccorsi e la salva

Ha salvato la madre grazie all'aiuto dei sanitari al telefono. Un bimbo di otto anni ha permesso di soccorrere al meglio la madre che aveva perso i sensi nella loro abitazione di Alessandria, in Piemonte, prestandole il primo soccorso grazie alle indicazioni di chi ha risposto al numero unico d'emergenza, il 112.

A chiamare per primo è stato il padre, che era al lavoro, per avvisare che la moglie era a casa con il figlio minorenne e stava male. Poco dopo il bimbo ha richiamato il numero unico delle emergenze ed è stato proprio lui a gestire la situazione in modo eccellente: “La mamma era incosciente. Facendo domande mirate e precise, semplici e comprensibili per un bambino, siamo riusciti a guidare il bambino in una situazione da codice rosso” spiegano dal 118.

La mamma del piccolo respirava, perché il bambino ha spiegato al telefono che il torace si muoveva, ma non rispondeva e aveva perso coscienza. I sanitari hanno spiegato al figlio della donna di rispondere al citofono perché era in arrivo l’ambulanza. 

Durante il breve tempo di attesa, la mamma ha anche iniziato a tremare: così il piccolo, su suggerimento dei soccorritori, ha messo tanti cuscini attorno alla madre per proteggerla, sempre in attesa dell’ambulanza. “Di fatto il bambino ha gestito un codice rosso con estrema lucidità, come difficilmente avrebbe fatto un adulto”, aggiungono dal 118.

La storia è stata raccontata in occasione della Giornata europea del numero unico 112. Secondo i dati diffusi nei giorni scorsi dalla Regione, le chiamate ricevuta nel 2019 dalle centrali del numero unico europeo 112 in Piemonte e Valle d’Aosta sono state 1.772.675: 959.897 dalla Centrale di Grugliasco mentre a Saluzzo 762.778, che sono le due centrali uniche di risposta.

Condividi su:



Articoli Correlati