02 febbraio 2020

Tumore dello stomaco. Eliminare il batterio dell’ulcera riduce il rischio fino al 73%

Una sperimentazione clinica condotta da Il Ju Choi del National Cancer Center di Goyang, Corea del Sud, ha evidenziato che se si elimina il batterio dell’ulcera, l’Helicobacter pylori, si riesce a dimezzare (ma anche di più) il rischio di tumore dello stomaco in tutti i pazienti che hanno già una familiarità.

Si potrebbe prevenire addirittura l’80-90% dei casi di persone sotto i 40 anni d’età e in 1 caso su 4 negli anziani.

Coinvolti nella ricerca 1676 volontari tutti ad alto rischio per familiarità e tutti con batterio dell’ulcera. Il gruppo è stato diviso in due campioni: ai soggetti del primo campione è stata somministrata una terapia antibiotica della durata di una o due settimane, mentre ai soggetti facenti parte del secondo campione è stata somministrata una terapia placebo.

A distanza di 9 anni dal termine delle terapie, più della metà di coloro a cui era stata somministrata la terapia placebo si è ammalata di tumore allo stomaco, un dato di gran lunga superiore rispetto a coloro i quali avevano assunto gli antibiotici.

Per gli esperti, la terapia antibiotica atta a eliminare l’Helicobacter riesce a ridurre dal 55% al 73% il rischio di tumore dello stomaco per tutti i pazienti che hanno già una familiarità e dunque un’alta probabilità di contrarlo.

Fonte: ANSA


   


Redazione


Condividi su:



REGISTRATI SU:




SEGUICI SU:



TAG:



Articoli Correlati