02 gennaio 2020

Ambiente: il 2020 è l'anno internazionale della Salute delle piante

Con una risoluzione emessa nel dicembre del 2018, l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha stabilito che il 2020 sarà l'Anno internazionale della Salute delle piante (IYPH). Secondo la FAO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura), si tratta di un'occasione irripetibile per incrementare la consapevolezza globale su come la salute delle piante possa svolgere un ruolo importante nella lotta alla fame e alla povertà, oltre che nella salvaguardia dell'ambiente.

Le piante, è spiegato nel sito ufficiale della FAO, sono la fonte dell'aria che respiriamo e della maggior parte del cibo che mangiamo. Eppure, molto spesso la preservazione della vita vegetale sul nostro pianeta viene ignorata o sottovalutata, con risultati devastanti per l'ambiente e per l'agricoltura, principale fonte di reddito per le comunità rurali.

"I cambiamenti climatici e le attività umane - afferma la FAO - hanno modificato gli ecosistemi, ridotto la biodiversità e creato nuove nicchie in cui i parassiti possono svilupparsi. Allo stesso tempo, i viaggi e gli scambi internazionali sono triplicati negli ultimi dieci anni, con la conseguente possibilità di diffondere rapidamente parassiti e malattie in tutto il mondo causando gravi danni alle piante autoctone e all'ambiente".

La prevenzione dai parassiti e dai danni che l'uomo causa alle piante è dunque fondamentale per evitare che tutto ciò comprometta l'agricoltura, i mezzi di sussistenza e la sicurezza alimentare.

 

Condividi su:



Articoli Correlati