29 dicembre 2019

Vacanze in montagna: 30 mila infortuni l'anno. Ecco il vademecum per evitarli

Secondo le stime del Sistema Nazionale di Sorveglianza sugli incidenti in Montagna, coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità, sono più di 30 mila ogni anno gli italiani che si infortunano in montagna e di questi circa 1700 vengono ricoverati in ospedale.

I più sbadati sono gli uomini, il 55% viene coinvolto in un incidente sulla neve contro il 45% delle donne e nel 50% si tratta di ragazzi fino ai 30 anni di età. Distorsioni, contusioni, fratture, ferite e lussazioni che rovinano le vacanze in montagna, ma potrebbero essere evitati seguendo 10 semplici indicazioni:

1 - Buona preparazione fisica: alcuni mesi prima delle vacanze in montagna è buona regola dedicarsi a un allenamento mirato.

2- Mai sottovalutare dolori e fastidi: sono campanelli d'allarme che possono alterare il controllo sul movimento.

3- Riscaldamento: ricordarsi dello stretching per le articolazioni prima delle discese.

4- Prudenza: comprendere i propri limiti, mai esagerare, fermandosi se necessario.

5- Meteo: valutare attentamente le condizioni meteorologiche, visibilità e caratteristiche della neve.

6- Velocità: deve essere adeguata alla preparazione tecnica e fisica, alle condizioni del tempo e delle piste.

7- Regole: rispettare la segnaletica sulle piste, effettuando soste e sorpassi solo dove consentito.

8- Pasti: non appesantirsi a pranzo e non saltare mai la prima colazione.

9- Procedere in compagnia: per poter avere aiuto in caso di necessità.

10- Casco: è efficace nel ridurre il rischio di trauma cranico, va usato da adulti e bambini.

 

Fonte: ANSA


Redazione


Condividi su:



REGISTRATI SU:




SEGUICI SU:



Articoli Correlati