20 dicembre 2019

Attenzione ai dolcificanti: rischio malattie cardiovascolari, demenza, aumento di peso

Una ricerca statunitense pubblicata dalla University of South Australia sulla rivista Current Atherosclerosis Reports conferma l’ipotesi secondo cui l’uso di dolcificanti potrebbe far ingrassare oltre che provocare un’alterazione della flora batterica intestinale.

Gli esperti hanno analizzato altri studi condotti su questa tematica individuandone una in particolare in cui è stato evidenziato come, su più di 5 mila persone seguite per 7 anni, chi usava dolcificanti aveva preso più peso rispetto agli altri.

Secondo Peter Clifton, autore principale dell’analisi, i consumatori di questo tipo di prodotti non si rende conto che in realtà l’assunzione complessiva di zuccheri non viene ridotta: “Usano infatti sia quelli normali che quelli artificiali, e possono avere la convinzione che possono indulgere nei propri cibi preferiti. Inoltre, i dolcificanti cambiano la flora batterica intestinale, e questo potrebbe essere legato ad un aumento di peso e a un maggior rischio di diabete di tipo 2”.

E non è tutto. Da altre ricerche è risultato che l’uso di dolcificanti è associato a un maggior rischio di incorrere in alcune patologie, da quelle cardiovascolari alla demenza. Non è ancora chiaro il meccanismo per cui i dolcificanti agiscono in modo così negativo sul nostro corpo, d’altra parte l’esperto consiglia di sostituire l’uso di queste sostanza con una dieta sana, “una scelta di gran lunga migliore”.

Fonte: ANSA

Condividi su:



Articoli Correlati