14 dicembre 2019

Over 65: chi ha un cane sta meglio fisicamente e psicologicamente

Avere un animale domestico aiuta a svolgere un’adeguata attività fisica, migliorando i livelli di glicemia, colesterolo, pressione e la salute cardiovascolare. Soprattutto per gli anziani i cani sono davvero un aiuto indispensabile.

A dirlo sono stati gli esperti della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (Sigg) durante il 64° congresso tenutosi a Roma. La ricerca che dimostra tali affermazioni è stata pubblicata recentemente su Mayo Clinic Proceedings:di 2000 partecipanti il 62% vive con un animale domestico e la sua salute ne ha assolutamente giovato, mentre il 47% non si muove quanto dovrebbe.

Oltre al benessere dato dall’attività fisica (si sa, chi possiede un cane è più propenso a uscire spesso di casa e a fare lunghe passeggiate), non sono da sottovalutare gli effetti benefici sulla psiche: “Gli studi mostrano che gli over 65 che possiedono un cane o anche un gatto soffrono meno di isolamento sociale, hanno minori sintomi di depressione, ansia e deficit cognitivi ma pure una significativa resilienza di fronte a eventuali disturbi neuropsicologici”, ha spiegato Raffaele Antonelli Incalzi, Presidente Sigg.

L’unico dato negativo tra i risultati della ricerca riguarda il fumo. A quanto pare sembrerebbe che il numero di fumatori aumenti tra chi possiede un cane con il 27% dei casi contro il 22%.

Fonte: ANSA

Condividi su:



Articoli Correlati