05 dicembre 2019

Mamme italiane: niente fumo in gravidanza e sì alle vaccinazioni

Le mamme italiane sono più consapevoli rispetto al passato e a dirlo è l’ISS (Istituto Superiore della Sanità) con i risultati del Sistema di sorveglianza nella prima infanzia a cui partecipano 11 regioni, promosso e finanziato dal Ministero della Salute.

Nello studio sono state coinvolte circa 30 mila mamme tra dicembre 2018 e aprile 2019. Ne è emerso un quadro tutto sommato positivo: la quasi totalità, il 93,8%, non ha fumato in gravidanza e il 64% fa attenzione a mettere a letto il proprio piccolo in posizione supina per prevenire la morte in culla, mentre l’80,5% è intenzionata a ricorrere sia alle vaccinazioni obbligatorie che a quelle raccomandate.

Ancora indietro invece nell’allattamento al seno e nella prevenzione delle malformazioni congenite. Il 41,9% poi espone potenzialmente il proprio bambino al fumo passivo e il 34% smette invece di allacciarlo al seggiolino dopo il compimento del primo anno di età.

 

Fonte: ANSA

Condividi su:



Articoli Correlati