14 novembre 2019

LILT: "Alimentazione e tumori. Dalla tavola alla chirurgia"

Tutti sappiamo ormai che la prevenzione rappresenta l’arma migliore per combattere il cancro. Le iniziative sempre più diffuse che propongono screening gratuiti per la popolazione, insieme alle numerose campagne di informazione ci hanno reso da tempo sensibili a questo tema. Ma cosa si intende precisamente con il termine "prevenzione"? 

"Quando si parla di prevenzione – spiegano gli esperti della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) – non bisogna limitarsi solo alle fasi che precedono l’insorgenza della malattia (prevenzione primaria), ma bisogna considerare anche i casi in cui la malattia è già presente e bisogna intervenire con una diagnosi precoce (prevenzione secondaria) oppure con una prevenzione finalizzata a ridurre il rischio di recidive (prevenzione terziaria)".

A ricoprire un ruolo fondamentale sia nella prevenzione primaria sia nei pazienti che già lottano contro il tumore, sottolinea ancora la LILT, è l'alimentazione. Adottando corrette abitudini a tavola è infatti possibile "ridurre del 30% il rischio di sviluppare una neoplasia. Il solo sovrappeso è responsabile di quasi il 4% dei tumori diagnosticati ogni anno nel mondo. In Europa la malnutrizione ha un costo sociale di circa 120 miliardi di euro. Nel mondo le neoplasie rappresentano la seconda causa di morte e si ipotizza che il carico mondiale possa raddoppiare entro il 2030".

A questo importante tema sarà dedicato il Convegno "Alimentazione e tumori: dalla tavola alla chirurgia", che si svolgerà giovedì 21 novembre presso il Centro Morrone di Caserta (via Marchesiello, 132). Responsabile scientifico è il Dott. Daniele Grumiro,
specialista in Scienza dell’Alimentazione e Nutrizione oncologica.


Redazione


Condividi su:



REGISTRATI SU:




SEGUICI SU:



Articoli Correlati