07 novembre 2019

Nuovo ceppo HIV scoperto dopo 19 anni

È dal 2000 che non veniva identificato un nuovo ceppo dell’HIV, il virus causa dell’Aids.

A 19 anni di distanza, la scoperta annunciata dagli scienziati mette in allerta: il nuovo sottotipo prende il nome di Hiv-1 gruppo M sottotipo L, ed è estremamente raro.

“Questa scoperta ci ricorda che per porre fine alla pandemia si debba considerare questo virus in continua trasformazione e utilizzare le più avanzate tecnologie e risorse per monitorare la sua evoluzione”, dice Carole McArthur, una delle autrici dello studio condotto dalla multinazionale farmaceutica Abbot e pubblicato sul Journal of Acquired Immune Deficiency Syndrome.

La buona notizia è che i trattamenti convenzionali per tenere sotto controllo la malattia funzionano anche su questo ceppo, come confermato da Anthony Fauci, direttore dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive.

Non molte persone ne sono infette. Questo è un valore anomalo”, precisa però Fauci.

I contagiati dal nuovo ceppo sono infatti solo 3: tutti riscontrati nella Repubblica Democratica del Congo, ma il primo e il secondo rispettivamente nel 1983 e nel 1990, mentre il terzo nel 2001.

 

Fonte: ANSA, la Repubblica

condividi su:



SEGUICI SU:



REGISTRATI SU:



Articoli Correlati