23 ottobre 2019

Primo intervento 3D in Italia: ricostruito orecchio a 13enne

Il primo intervento in Italia che si avvale dell’uso di tecnologia 3D è stato eseguito all’ospedale Meyer di Firenze su un 13enne affetto da microtia bilaterale, una rara malformazione genetica che colpisce 5 bambini su 10 mila, che non permette lo sviluppo dell’orecchio esterno.

Il team di chirurghi guidato dal dottor Flavio Facchini ha prelevato cartilagini costali dallo stesso paziente e, usando modelli stampati in 3D, ha dato loro la forma di orecchio. Ma non è tutto. Per essere ancor più precisi e donare un aspetto più naturale all’orecchio artificiale, gli esperti hanno basato la ricostruzione tridimensionale sulla forma dell’orecchio della madre del piccolo.

Prima di procedere all’intervento vero e proprio, i chirurghi hanno eseguito diverse simulazioni avvalendosi dell’aiuto di alcuni ingegneri del laboratorio T3Ddy, presenti poi anche in sala operatoria.

Il laboratorio T3Ddy è un'eccellenza che nasce dall'incontro fra Meyer e Dipartimento di Ingegneria Industriale dell'Università di Firenze che ha l'obiettivo di applicare tecnologie 3D altamente innovative nella pratica clinica.

Fonte: ANSA


Redazione


Condividi su:



REGISTRATI SU:




SEGUICI SU:



Articoli Correlati