27 settembre 2019

Bibite zuccherate e tumori: rischio cancro al seno aumenta del 22%

Le bevande zuccherate, se assunte in eccesso, possono aumentare il rischio di tumori.

A dirlo è uno studio osservazione condotto da Mathilde Touvier, del centro di ricerca di epidemiologia e statistica della Sorbonne Paris Cité e Inserm e pubblicato sul British Medical Journal.

101 mila partecipanti, tutti sani al principio della ricerca, hanno compilato questionari alimentari e sono stati suddivisi in base al consumo di bibite di vario tipo, da quelle più sane come i succhi di frutta 100% alle bibite gassate ricche di zuccheri artificiali.

Durante il periodo di osservazione sono stati diagnosticati oltre 2000 casi di cancro e gli esperti hanno calcolato che per ogni 100 millilitri in più di bibite zuccherate consumati al giorno, il rischio di sviluppare un tumore aumenta del 18%, in particolare, aumenta del 22% il rischio di contrarre un cancro al seno per le donne.

Tuttavia, trattandosi di uno studio osservazione, la correlazione diretta causa-effetto (bibita zuccherata-tumore) non può essere dimostrata e lo stesso British Medical Journal invita a una cauta interpretazione dei risultati.

Assobibe, l’Associazione di Confindustria che rappresenta le aziende che producono e vendono questo tipo di bevande, fa appello alla natura dello studio precisando che, inoltre, si riferisce a ogni tipo di bevanda zuccherata, succhi di frutta e bevande calde compresi: “Negli ultimi anni l'industria ha inoltre lavorato, anche in Italia, sull'innovazione di prodotto con un taglio del 20% di zucchero venduto tramite bibite”.

In conclusione:

- Le cellule utilizzano il glucosio come fonte energetica e questo ha dato origine all'ipotesi che un consumo eccessivo di zuccheri possa fungere da “benzina” per i tumori, aumentando sia il rischio di ammalarsi sia la gravità della malattia.


- Gli studi epidemiologici non hanno dato risultati convincenti sulla correlazione tra consumo di zuccheri e sviluppo del cancro, con l'eccezione del cancro del seno.


- Il glucosio e il fruttosio sono in grado di aumentare la concentrazione di insulina nel sangue. L’insulina è responsabile della produzione di fattori che favoriscono l’infiammazione e la crescita delle cellule, e queste condizioni a loro volta possono stimolare lo sviluppo di tumori.


- Anche se un individuo elimina completamente gli zuccheri nella dieta, l'organismo demolisce grassi e proteine per trasformali in glucosio, l'unica molecola che la cellula può convertire in energia.
Alla luce degli studi disponibili è saggio limitare il consumo di zuccheri, ma non è ragionevole eliminarli del tutto o, peggio, credere che esistano zuccheri più sicuri di altri.
   

 

condividi su:



SEGUICI SU:



Articoli Correlati