18 ottobre 2018

Presidio sindacati medici: grande successo per il sit-in a Roma

La manifestazione di ieri mattina a Roma in piazza Montecitorio ha riunito organizzazioni sindacali da tutta Italia per difendere i diritti dei dirigenti medici e sanitari. Per il Segretario nazionale FP CGIL Medici Andrea Filippi, il nodo centrale è quello delle assunzioni: “La sanità sta vivendo una situazione drammatica. Mancano 20.000 medici e 50.000 infermieri. Non ci sono fondi per le assunzioni né per il rinnovo del contratto” ha detto il Segretario.

“Il contratto non è solo un problema di carattere economico, ma anche di dignità”, ha dichiarato il Presidente nazionale FNOMCeO Filippo Anelli, presente alla manifestazione. “Il Governo del cambiamento non può non permetterci di fare al meglio il nostro lavoro”.  

Per il Presidente nazionale CIMO Guido Quici, “Il Governo deve decidere cosa fare della sanità pubblica, se rilanciarla o sbilanciare  le risorse verso il privato come i precedenti governi”. E aggiunge: “I medici demotivati non fanno bene alla salute dei cittadini”.

In un comunicato stampa, l’ANAAO parla di “grande successo” ed evidenzia come il presidio di ieri sia solo la prima tappa di una protesta che culminerà con lo sciopero generale previsto per il 9 novembre.

Luigi Esposito

condividi su:



SEGUICI SU:



REGISTRATI SU:



Articoli Correlati