bambini asma sport
01 giugno 2019

Asma. Sip: ecco gli sport che i bambini possono praticare

È fondamentale far svolgere attività fisica ai più piccoli anche in caso di asma. Sono 630 mila i bambini che soffrono d’asma in Italia e, vista l’importanza dello sport, il consigliere della Società italiana di pediatria (Sip), Diego Peroni, invita i genitori a far svolgere attività fisica in sicurezza ai propri figli.

"È fondamentale - afferma Peroni - istruire bambini e genitori con alcuni suggerimenti, quali svolgere attività fisica all'aperto lontano dalle aree urbane con traffico intenso, evitare le fasce orarie nelle quali gli inquinanti raggiungono il picco di concentrazione nell'aria, privilegiando lo sport la mattina presto o la sera tardi, ma soprattutto raggiungere un buon controllo della malattia, associando allenamento, laddove necessario, a premedicazione farmacologica".

Sono molti gli studi, d’altronde, che dimostrano l’efficacia dell’attività fisica nella riabilitazione respiratoria del bambino asmatico le cui capacità di fare sport - in stato di controllo della malattia - sono pressoché le stesse di un bambino sano.

Ci sono però alcuni sport che possono essere praticati in tutta tranquillità, come il nuoto che è più tollerabile per i bambini asmatici “poiché l'immersione in acqua favorisce l'espirazione e l'incremento della ventilazione polmonare risulta moderato”, spiega Stefania La Grutta, Consigliere Simri (Società Italiana Malattie Respiratorie Infantili), e quelli che prevedono l’uso di una palla, vista l’alternanza tra periodi di intensa attività e periodi di riposo.

Gli sport che possono risultare invece nocivi sono la corsa, il ciclismo e le attività subacquee (altamente sconsigliate), che provocano spesso forti crisi d’asma.

 

 

 

Fonte: ANSA

 


Redazione


Condividi su:



REGISTRATI SU:




SEGUICI SU:



Articoli Correlati