aborto alabama
17 maggio 2019

È ufficiale: aborto vietato in Alabama

È ufficiale: in Alabama è vietato abortire. Anche il Senato, dopo la Camera, ha firmato la legge facendo guadagnare all’Alabama il triste primato di Stato con la legge più restrittiva sull’interruzione di gravidanza volontaria di tutta l’America.

La polemica è esplosa. Infuriate le associazioni a difesa dei diritti delle donne che hanno dichiarato guerra alla nuova legge promettendo di portare la questione alla Casa Bianca. In realtà, l’obiettivo primario dei sostenitori della legge era proprio quello di arrivare alla Corte Suprema e di far abrogare la “Roe v. Wade”, la sentenza del 1973 che rese legale l’aborto in tutti gli Stati Uniti d’America.

Un progetto lungimirante che giova dell’appoggio di una maggioranza conservatrice grazie alle nomine dei giudici Brett Kanavaugh e Neal Gorsuch.   

"Dio ha creato il miracolo della vita dentro l'utero della donna e non sta a noi esseri umani uccidere la vita", ha detto il senatore Clyde Chambliss, uno degli autori della misura in Alabama. I democratici, senza successo, hanno cercato di battersi: hanno spiegato che il prezzo più alto della stretta lo pagheranno le donne più disagiate e hanno definito la norma "uno stupro per le donne".

Nel frattempo, dall’elezione del Presidente Donald Trump l’ondata delle leggi anti-aborto ha continuato a mietere vittime negli USA. Oggi anche il Senato del Missouri ha approvato una legge che limita a 8 settimane (contro le precedenti 21 settimane e sei giorni) il periodo in cui si può eseguire un’interruzione di gravidanza.


Per approfondire: Alabama. Aborto: vietato anche in caso di stupro o incesto


Fonte: ANSA


Redazione


Condividi su:



REGISTRATI SU:




SEGUICI SU:



Articoli Correlati