21 febbraio 2019

Delirio No-Vax a Trento: Bambini non vaccinati come vittime della Shoah

"La storia si ripete: La teoria della superiorità della razza ariana giustifica le esclusioni scolastiche, la teoria dell'immunità di gregge vaccinale umana giustifica le esclusioni scolastiche". Il paragone delirante campeggia su alcuni manifesti pubblicitari itineranti comparsi pochi giorni fa nella città di Trento. La controversa campagna è stata realizzata dal movimento no-vax "sIamo", che si proclama a favore della "libertà di cura".

Sui cartelloni, l'immagine di una bambina vittima della Shoah è posta accanto a quella di una bambina non vaccinata. Nell'immagine compaiono inoltre due hashtag: #Vaccinazismo e #NonRipetiamogliOrrori, come se fosse possibile accostare concettualmente l'obbligo vaccinale al più terribile sterminio della storia umana.

"Condanno nel modo più serio e fermo questo oltraggio - ha detto il consigliere comunale Andrea MaschioDimostra spregio della storia, delle vite umane che sono state distrutte, delle famiglie che ne hanno e che ne soffrono ancora. Fa parte di una deriva che mi spaventa e che pare permettere tutto a tutti e che può finire nell'impedire poi tutto a tutti". 

Condividi su:



Articoli Correlati