01 aprile 2021

Colori, in arrivo il cambio: solo la Campania in arancione da martedì 6 aprile

Cambiano ancora i colori “di rischio” per le varie regioni italiane. Domani la Cabina di Regia dell’Istituto superiore di sanità e del ministero alla Salute valuterà i passaggi di colore in altre fasce dopo il lockdown nazionale di Pasqua. Da quanto comunicato finora, solo la Campania avrebbe i numeri per un passaggio dalla zona rossa all’arancione. Infatti, come spiega La Repubblica, tutte le altre regioni resteranno nello scenario in cui si trovano. Tuttavia, otto realtà locali però sono destinate a rimanere nella zona con più restrizioni almeno fino al 20 di aprile, cioè per altri 15 giorni a partire da lunedì prossimo.

I dati sui quali si baserà domani il monitoraggio della Cabina di regia dell’Istituto superiore di sanità e del ministero alla Salute valuteranno a partire dal fatto che i casi settimanali per 100mila abitanti saranno più di 250 (circostanza che colloca in uno scenario rosso) certamente in Valle d’Aosta, Piemonte, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Puglia, Lombardia e Toscana. Pertanto la Campania anche domani, come venerdì scorso, avrà numeri da arancione, e quindi si sposterà in quel colore, dopo alcune settimane trascorse in fascia rossa. Dunque, in base all’andamento epidemiologico, nessun’altra regione dovrebbe migliorare e nemmeno peggiorare, visto che non risultano realtà con Rt in crescita. D’altronde l’epidemia in Italia sta leggermente rallentando, cosa che produce anche un calo dell’indice di replicazione.

Alla fine del monitoraggio, dunque, resterebbero in zona rossa Valle d’Aosta, Piemonte, Emilia-Romagna, Friuli, Puglia, Lombardia, Toscana, Marche, Veneto, Calabria e Provincia di Trento. In arancione tutte le altre. Tuttavia, nonostante il monitoraggio, ricordiamo che i giorni 3, 4 e 5 aprile saranno zona rossa per tutto il territorio nazionale e in quei giorni non varranno le regole di altre zone di rischio in cui si è collocati.

Fonte: La Repubblica 

Condividi su:



Articoli Correlati