31 marzo 2021

Attività fisica per corpo e cervello, ecco secondo Harvard quali sono i cinque metodi migliori

Ci sono diversi modi per tenersi in forma, tra questi c’è la corsa che forse è il più noto, ma apparentemente non sarebbe il più efficace. Infatti, lo studio dell’Harvard Medical School - condotto dal professore di medicina I-Min Lee - indica i cinque esercizi ideali per allenare il proprio corpo e tenersi in forma. Fare lunghe corse può essere dannoso per le articolazioni e la digestione, mentre gli allenamenti consigliati dallo studio portano innumerevoli benefici: dalla perdita di peso, allo sviluppo muscolare, dalla salvaguardia di cuore e cervello, al rafforzamento delle ossa.

Nuotare. Secondo la ricerca dell'Harvard Medical School, il nuoto è l'allenamento perfetto. Oltre a sollecitare quasi tutti i muscoli del corpo, il nuoto migliora anche il battito cardiaco, preservando la salute di cuore e cervello dal declino dell'età. Una nuotata di 30/45 minuti al giorno, inoltre, aiuta a combattere la depressione, migliora l'umore e riduce lo stress.

Tai Chi. Il Tai Chi è un'arte marziale cinese che, attraverso gesti lenti e consapevoli, crea una sorta di meditazione in movimento. Concentrazione, respirazione ed equilibrio sono gli elementi chiave di questa disciplina, molto consigliata anche per persone anziane.

Esercizi di forza. Gli esercizi finalizzati allo sviluppo della forza consistono, molto semplicemente, nell'utilizzare pesi per creare resistenza contro la spinta della forza di gravità. Non conta quali pesi si utilizzano: leggeri o pesanti, utilizzando il proprio corpo o degli attrezzi. Questo genere di esercizi richiede grande costanza, ma accrescere la propria forza fisica - secondo lo studio - è di importanza cruciale. 

Camminare. Può sembrare banale, ma camminare è una potentissima medicina. Passeggiare 30 minuti al giorno, anche a passo lento, porta grossi vantaggi al cervello e al corpo. Alcuni studi mostrano che, statisticamente, chi cammina ogni giorno ha meno probabilità di cadere in depressione. Camminare è un toccasana anche per gli anziani perché, oltre a tenere in attività il corpo, permette di rafforzare la connettività di zone del cervello che sono di solito associate alla perdita di memoria. 

Esercizi di Kegel. Gli esercizi di Kegel sono importanti - sia per gli uomini che per le donne - perché rafforzano il gruppo muscolare della zona pelvica. Utero, uretra, vescica e retto sono organi che tendono a indebolirsi con l'avanzare dell'età: la contrazione e l'esercizio dei muscoli pelvici può aiutare a combattere anche l'incontinenza.

Fonte: Harvard Medical School 

Condividi su:



Articoli Correlati